Rimedi naturali contro le zanzare

rimedi naturali contro le zanzare

Capace di toglierci il sonno la notte con il suo fastidioso ronzio e le sue “punture”, la zanzara è un vero e proprio incubo che si presenta puntuale ogni anno con l’arrivo del caldo. La zanzara – ma sarebbe più corretto dire le zanzare, visto che solo in Italia sono presenti più di sessanta specie di questo insetto – succhia il sangue da persone o animali per far maturare le sue uova. Questa naturale necessità delle zanzare, però, spesso entra in contrasto con la nostra volontà di goderci una passeggiata all’aria aperta o una piacevole serata in giardino o sul terrazzo. Cosa fare, allora, per tenere lontane le zanzare? 

In questo approfondimento impareremo a conoscere meglio le zanzare e vedremo insieme alcuni rimedi naturali che possono tornare utili per prevenire le punture di zanzara o per calmarne l’irritazione e il prurito. 

 

Perché le zanzare pungono?

Prima di addentrarci nella giungla dei rimedi naturali contro le zanzare è opportuno fare un passo indietro e capire perché le zanzare sono così interessate al nostro sangue. Come accennato in precedenza, le zanzare hanno bisogno di alcune proteine presenti nel sangue dei mammiferi (soprattutto) per completare lo sviluppo e la maturazione delle loro uova. Sono solo le femmine di zanzara, quindi, a “pungerci” con il loro apparato buccale (simile a una proboscide) per succhiarci il sangue. 

 

La puntura di zanzara ha effetti collaterali?

La maggior parte delle specie di zanzare ematofaghe (ossia capaci di pungere per succhiare il sangue) rilasciano nella sede della puntura anche la propria saliva. La saliva della zanzara ha una funzione anticoagulante. Grazie a questa proprietà della saliva, la zanzara riesce a nutrirsi senza che l’organismo della persona o dell’animale colpito inizi a produrre le piastrine. 

La saliva delle zanzare, però, causa anche il rilascio di istamina da parte delle cellule vicine alla sede dell’inoculo. L’istamina scatena una reazione a livello locale da parte del sistema immunitario della persona o dell’animale colpito. Questa reazione si manifesta con una sensazione di prurito, un visibile arrossamento della pelle e la formazione di un pomfo proprio in corrispondenza della puntura. Questa lesione, nella maggior parte dei casi, si risolve entro pochi minuti. Nelle persone particolarmente sensibili alle punture di questi insetti, però, il prurito e l’arrossamento possono perdurare e richiedere l’utilizzo di pomate antistaminiche o di altri rimedi utili per calmare le irritazioni della pelle. 

Alcune specie di zanzare, però, possono essere veicolo di pericolose infezioni. La famigerata zanzara anofele, fino al secondo Dopoguerra presente anche in alcune zone d’Italia, è portatrice del plasmodio della malaria. Altre specie di zanzara sono invece portatrici di alcune malattie virali, come quella causata dal virus del Nilo Occidentale (arrivato negli ultimi anni anche in Italia), dal virus Zika o la febbre dengue (endemiche nei paesi della fascia tropicale dell’Africa). Se si ha in programma un viaggio in paesi tropicali è bene consultare il proprio medico per valutare eventuali rimedi per la profilassi di queste malattie infettive. 

 

Rimedi naturali preventivi contro le zanzare

Torniamo alla nostra quotidianità. Quando si parla di rimedi contro le punture di zanzara è bene prima di tutto fare una distinzione tra rimedi preventivi e rimedi contro il prurito e l’irritazione. I rimedi preventivi comprendono piante repellenti per le zanzare (tra cui timo, citronella, rosmarino, melissa, lavanda e basilico) o sostanze di origine naturale che tengono lontani gli insetti. Tra queste ultime ricordiamo gli oli essenziali e gli oli vegetali. 

 

Oli essenziali repellenti per le zanzare

Gli oli essenziali sono impiegati come rimedi naturali contro le zanzare perché, secondo alcuni studi scientifici, il loro aroma pare essere non gradito dalle nostre “nemiche”.
Tra gli oli essenziali utili contro le zanzare ricordiamo l’olio essenziale di citronella, l’olio essenziale di lavanda, l’olio essenziale di basilico, l’olio essenziale di basilico. Ricordiamo che gli oli essenziali vanno sempre utilizzati in poche gocce diluite in un olio vegetale vettore, come l’olio di mandorle dolci, e vanno applicati su pelle integra. 

Gli oli essenziali sono presenti in alcune lozioni e spray, come per esempio Ledum Complex, a base di ledum palustre e di apis, arnica, calendula, hypericum, olio essenziale di limone, plantago, rumexa, olio essenziale di citronella, olio essenziale di basilico e olio essenziale di geranio. Ledum Complex può essere utilizzato anche per lenire le punture d’insetto ed è disponibile anche nel formato roll on

Gli oli essenziali, inoltre, possono essere componenti di alcuni cerotti repellenti contro le zanzare, come Cer’8 da applicare agli indumenti o alla testiera del letto. Anche i braccialetti a base di citronella della linea Parakito per bambini o i Parakito Junior, per ragazzi, contengono sostanze naturali che possono essere un valido repellente contro le zanzare

 

Oli vegetali repellenti per le zanzare

Tra gli oli vegetali utili contro le zanzare ricordiamo l’olio di neem. Quest’olio si può utilizzare anche come lenitivo delle punture di zanzara. Gli oli vegetali possono essere utilizzati anche come vettori di oli essenziali dalle proprietà insettifughe (come gli oli essenziali indicati nel paragrafo precedente) con lo scopo di realizzare dei repellenti naturali contro le zanzare. 

 

Rimedi naturali contro le punture di zanzara

Alcuni rimedi naturali possono essere utili per alleviare il prurito, il bruciore e l’irritazione che si manifestano dopo le punture delle zanzare. Questi rimedi svolgono un’azione emolliente, lenitiva, antipruriginosa e antinfiammatoria. Uno di questi rimedi naturali contro le punture di zanzara è Ledum Complex, già citato in precedenza, ma scopriamone altri: 

Aloe vera

Il gel di aloe vera è dotato di proprietà lenitive, emollienti, antinfiammatorie e cicatrizzanti. Rimedio da avere sempre nella borsa del mare, il gel di aloe vera è un rimedio naturale utile contro le scottature da sole e contro il prurito associato alle punture di zanzara.  

Gel, lozioni e spray contro le zanzare

I bambini sono soggetti piuttosto delicati, quando si tratta di punture di zanzara: il rischio è che possano grattarsi fino a produrre piccole escoriazioni che possono rivelarsi una porta di accesso per eventuali infezioni batteriche. Jungle Formula Dopopuntura allevia il fastidio e il prurito causato dai morsi e dalle punture degli insetti, comprese quelle di meduse e ortica. Può essere utilizzato anche sui bambini dai 3 anni in su. 

Autan Dopo Puntura è una lozione in spray utile per alleviare il prurito e il bruciore associati alle punture di zanzara. A base di mentolo, offre una piacevole sensazione di freschezza sulla pelle.

Linea Zanzaker

La linea Zanzaker si compone di una lozione spray repellente che protegge dalle punture e idrata la pelle grazie alla presenza di oli essenziali ed essenze dalla profumazione sgradita agli insetti. Zanzaker lozione spray può essere utilizzata a partire dai sei mesi d’età. 

Zanzaker roll on, invece, è un gel dopo puntura lenitivo e rinfrescante a base di ledum palustre, jojoba, echinacea ed altri estratti naturali. Può essere utilizzato a partire da 0 mesi di età. 

 

Leggi l’articolo sui rimedi naturali contro le punture d’insetto specifici per bambini.

 

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto insieme alcuni rimedi naturali che possono essere utili per la prevenzione o per il trattamento delle punture di zanzara. Noi di Farmacia Cairoli siamo a tua disposizione per eventuali chiarimenti o per ulteriori approfondimenti sui prodotti citati o su altri rimedi naturali contro le zanzare.

Altri articoli per te:

Farmacia Cairoli logo

VISITA LA NOSTRA FARMACIA - PER TE SCONTI FINO AL 70%