Quali sono i migliori integratori per affrontare il cambio di stagione?

È autunno, le giornate si accorciano sempre di più, gli impegni quotidiani esauriscono le nostre energie e siamo alle prese con i primi malanni di stagione, come raffreddore e sinusite. Lo stesso ti accade in primavera: le giornate cominciano ad allungarsi, la bella stagione si affaccia fuori dalla finestra, eppure il tuo organismo fatica a trovare le giuste energie per arrivare al fondo della giornata. Insomma: che sia autunno o primavera il malessere e la stanchezza da cambio di stagione non ti lasciano in pace. Scopriamo allora quali sono gli integratori alimentari più adatti in autunno o in primavera e in tutti quei casi in cui emergono piccoli disturbi tipici del cambio di stagione. 

 

Quali sono i tipici sintomi del cambio di stagione?

 

La luce solare e la temperatura sono i principali fattori esterni che influenzano l’organismo. La maggior parte delle persone necessita di qualche settimana per abituarsi al cambio di temperatura e di ore di luce. Sia l’accorciamento delle giornate tipico del passaggio dall’estate all’autunno che l’allungamento delle giornate nel passaggio dall’inverno alla primavera possono influire sull’umore e sul benessere fisico delle persone. I sintomi tipici del cambio di stagione sono: spossatezza generalizzata, astenia, mancanza di concentrazione, fiacchezza, mal di testa e difficoltà nel prendere sonno. 

 

Chi è più soggetto ai disturbi da cambio di stagione?

 

Il complesso di sintomi legati al cambio di stagione è definito disturbo affettivo stagionale (DAS) o depressione stagionale ed è un disturbo dell’umore che colpisce le persone principalmente nel periodo dell’anno in cui variano le condizioni di luce e la temperatura. Il disturbo affettivo stagionale interessa soprattutto le persone che sono più soggette ai sintomi dell’ansia o della depressione oppure le persone che stanno vivendo un periodo particolarmente stressante dal punto di vista psicologico e fisico. 

 

Quali sono le cause dei disturbi da cambio di stagione?

 

I disturbi legati al cambio di stagione sono principalmente legati ai cambiamenti di temperatura, pressione atmosferica, umidità e ore di luce. Tali mutamenti possono influire sulla produzione e sul rilascio di alcuni neurotrasmettitori, ovvero sostanze che agiscono a livello del sistema nervoso e regolano l’umore e gli stati emotivi. 

In autunno, in particolare, con l’accorciarsi delle giornate, possiamo sentirci particolarmente stanchi e spossati a causa di una disregolazione nella produzione di melatonina causata dalla mancanza di luce. La luce naturale, infatti, influenza la produzione di melatonina attraverso una proteina presente a livello della retina: la melanotripsina. La luce che arriva ai nostri occhi attiva questa proteina che invia messaggi al cervello al fine di inibire la produzione di melatonina: il cosiddetto “ormone del sonno”. Quando c’è poca luce, la melanotripsina invia meno messaggi al cervello e di conseguenza aumenta la produzione di melatonina. In autunno, quindi, la principale causa della stanchezza e della mancanza di energie è riconducibile alla riduzione delle ore di luce durante la giornata. 

Anche il passaggio dall’inverno alla primavera può condizionare la regolazione dei livelli di melatonina. Non è raro riscontrare una certa difficoltà ad alzarsi al mattino e ad affrontare gli impegni anche nel periodo in cui le giornate ricominciano ad allungarsi. Per fortuna si tratta di effetti temporanei e di breve durata.

 

Cosa fare per combattere i disturbi da cambio di stagione?

 

Stanchezza, astenia, difficoltà ad alzarsi dal letto al mattino, mancanza di concentrazione, cattivo umore, irritabilità e debolezza diffusa: se avvertiamo questi sintomi in autunno o in primavera vuol dire che siamo sensibili al cambio di stagione. Un altro tipico disturbo è l’insonnia. Questo disturbo del sonno è da tenere particolarmente sotto controllo perché può aumentare lo stress e abbassare di conseguenza le difese immunitarie e, in un periodo come quello autunnale, quando cominciano a girare i virus del raffreddore e dell’influenza, è bene fare attenzione a tutti quei piccoli disturbi che possono incidere negativamente sulla normale funzione del sistema immunitario. 

 

3 semplici consigli per affrontare il cambio di stagione

 

Il benessere dell’organismo comincia da alcuni piccoli accorgimenti: mangiare cibi leggeri, cercare di dormire almeno otto ore a notte, evitare di fare attività fisica intensa nelle ore serali, sono tutte buone abitudini che favoriscono un sonno regolare e, di conseguenza, contrastano l’insorgere dei tipici disturbi da cambio di stagione. 

 

Le buone pratiche per combattere i fastidi del cambio di stagione

 

Ecco alcune buone pratiche per combattere l’indolenza che caratterizza il periodo di cambio di stagione:

 

  • Praticare sport con regolarità, soprattutto nelle prime ore del mattino, aiuta a mantenere attivo l’organismo e a rafforzare le difese immunitarie. Anche se le giornate si accorciano, e con il freddo la corsa o la camminata mattutina possono risultare spiacevoli, è importante dedicare almeno 30 minuti al giorno all’attività fisica. Una valida alternativa casalinga alla camminata o al jogging può essere lo yoga: questa disciplina orientale aiuta a gestire lo stress e allo stesso tempo allena la muscolatura permettendo all’organismo di recuperare più in fretta le energie.

 

 

 

  • Seguire un’alimentazione corretta e bilanciata. Nel periodo del cambio di stagione è particolarmente importante prestare attenzione a ciò che si mangia: è bene evitare cibi pesanti, ricchi di grassi e carboidrati, e preferire frutta, verdura e cereali ricchi di vitamine, sali minerali e fibre. Soprattutto a cena è importante preferire cibi leggeri, facilmente digeribili, per evitare di incidere sulla qualità del sonno notturno.

 

 

 

  • Allentare lo stress concedendosi delle pause. Cerchiamo di organizzare il carico di lavoro della giornata in modo da avere sempre a disposizione almeno 10 minuti di pausa ogni 3 ore di lavoro: in questo modo allentiamo la tensione e lo stress e perdiamo meno energie fisiche e mentali!

 

 

 

  • Trovare un equilibrio al ritmo sonno-veglia. Durante i cambi di stagione è molto importante cercare di andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora. In questo modo abituiamo l’organismo a un ritmo sonno-veglia costante e agevoliamo i meccanismi di regolazione della melatonina.

 

 

Quali sono gli integratori alimentari per combattere la stanchezza e l’affaticamento durante i cambi di stagione?

 

Quando i piccoli accorgimenti quotidiani non sono sufficienti a contrastare la sensazione di astenia, spossatezza e affaticamento associata al cambio di stagione può essere utile integrare l’alimentazione con complementi nutrizionali a base di vitamine e sali minerali. Un integratore come Sustenium Plus, a base di creatina, arginina, sali minerali e vitamine è particolarmente prezioso per contrastare la sensazione di stanchezza e affaticamento e a sostenere il normale metabolismo energetico. Nella stagione autunnale può essere utile anche un integratore che sostiene le difese immunitarie come Sustenium Immuno, disponibile nella versione per adulti e in quella junior, per bambini in età scolare.

Altri integratori alimentari ideali per affrontare la stanchezza da cambio di stagione sono Supradyn Ricarica, disponibile anche nella formulazione in compresse effervescenti, e Massigen Pronto Recupero. Quest’ultimo è particolarmente adatto per chi pratica sport perché contiene creatina, glutatione, carnitina e astaxatina: sostanze che favoriscono un rapido recupero delle energie.

 

Integratori a base di magnesio e potassio per la stanchezza muscolare

 

Non bisogna dimenticare gli integratori a base di magnesio e potassio, utili anche nel corso del cambio stagione soprattutto per favorire il recupero delle energie fisiche e contrastare i crampi muscolari che possono disturbare il riposo notturno. Massigen Magnesio e Potassio, disponibile anche nella versione senza zuccheri, è prezioso per apportare all’organismo le giuste quantità giornaliere di questi sali minerali. 

Supradyn Magnesio e Potassio è un integratore alimentare utile per contrastare i tipici disturbi che sopraggiungono con il cambio di stagione. Contiene anche acido folico, vitamine del gruppo B e vitamina C: sostanze che aiutano a sostenere le normali funzioni del sistema immunitario. 

Altro integratore con potassio, magnesio e vitamine è Polase Ricarica Inverno, integratore alimentare utile per contrastare la sensazione di fatica, supportare la normale funzione muscolare, il normale funzionamento del sistema nervoso e la normale funzione psicologica durante la stagione fredda.

 

Conclusioni

 

Per contrastare i disturbi dell’umore e la stanchezza durante il cambio di stagione è importante attuare uno stile di vita sano ed equilibrato, soprattutto nei mesi più delicati come ottobre, novembre, marzo e aprile. Accanto a un’alimentazione varia e bilanciata, che predilige il consumo di cibi leggeri, è importante praticare attività fisica con costanza (almeno 30 minuti di corsa, camminata, ginnastica dolce o yoga al giorno) e prendersi cura del sonno. 

Quando uno stile di vita sano e una alimentazione equilibrata non sono sufficienti per contrastare la stanchezza da cambio di stagione può essere utile integrare la dieta con alcuni complementi nutrizionali. In questo senso, noi di Farmacia Cairoli ti abbiamo consigliato alcuni prodotti delle linee Sustenium, Supradyn, Massigen e Polase che possono aiutarti a contrastare la sensazione di stanchezza fisica e mentale e a supportare la normale funzione cognitiva e quella del sistema immunitario, specialmente durante l’autunno e la primavera. Speriamo di esserti stati utili con i nostri consigli: siamo a tua disposizione se hai bisogno di ulteriori informazioni sugli integratori utili per combattere la stanchezza e l’affaticamento durante il cambio di stagione.

Altri articoli per te:

prendere peso velocemente
Bellezza e Igiene

Prendere peso velocemente

Come prendere peso velocemente? Questa è la classica domanda che si pone chi si trova in una condizione di sottopeso o ha perso diversi chili

Leggi l'articolo
Farmacia Cairoli logo

VISITA LA NOSTRA FARMACIA - PER TE SCONTI FINO AL 70%