Punture d’insetti e bambini: prevenzione e rimedi

punture di insetto prevenzione e rimedi

La primavera e l’estate sono le stagioni ideali per godersi la vita all’aria aperta! Che sia una vera e propria gita o una giornata trascorsa in giardino, il rischio di essere morsi o punti dagli insetti è sempre dietro l’angolo. 

Questo rischio non lo corriamo soltanto noi adulti, ma anche i bambini: con la loro naturale curiosità è un attimo che vengano in contatto con insetti e ragni che possono provocare punture, morsi o irritazioni a carico della pelle. In questo approfondimento vedremo cosa fare per prevenire le punture e i morsi d’insetto e quali sono i rimedi naturali dopo puntura adatti per i bambini. 

 

Punture di insetti e bambini

Tutti abbiamo ben presente l’aspetto di una puntura d’insetto, specialmente quando si tratta di una puntura di zanzara. L’arrossamento, il prurito e i segni che compaiono sulla pelle sono dovuti all’iniezione di un veleno o di altre sostanze nella cute. Nella maggior parte dei casi, le punture di insetti come zanzare, pappataci, api, vespe o tafani possono provocare prurito, dolore, bruciore e gonfiore. Questi effetti indesiderati tendono a risolversi entro un paio di giorni. 

Tuttavia, alcune persone sono particolarmente sensibili alle sostanze rilasciate dalla puntura d’insetto o, in alcuni casi, il ragno o l’insetto può rilasciare sostanze che causano reazioni importanti o addirittura gravi (reazione allergica e shock anafilattico). Se si è allergici alle punture di alcuni insetti, o se non si conosce la specie che ha causato la puntura o il morso, si consiglia di rivolgersi al medico. Le punture di vespe, calabroni e api sono in linea generale più gravi, oltre che fastidiose, delle punture o dei morsi di altri insetti come le zanzare. 

Anche pulci e zecche possono causare irritazioni cutanee più o meno estese e fastidiose. Sia bambini che adulti possono venire a contatto con le zecche durante una gita in un bosco o un pic nic in un prato. Anche gli animali domestici, se non opportunamente protetti con prodotti antipulci e antizecche, possono essere veicolo di questi fastidiosi parassiti. Le zecche, in particolare, vanno tenute particolarmente sotto controllo perché possono essere il veicolo di batteri della specie Borrelia, responsabili di patologie di una certa gravità, come per esempio la malattia di Lyme.

Nel caso dei bambini, anche le zanzare possono causare un’irritazione più diffusa del normale. Se il nostro bambino è particolarmente sensibile alle punture d’insetto è opportuno consultare il pediatra per valutare sia delle azioni preventive che un trattamento adatto in caso di morsi e punture. 

 

Bambini e punture di zanzara 

In estate il più grande “nemico” di adulti e bambini è la zanzara. La zanzara è un insetto ematofago, ovvero punge per nutrirsi. Di solito le zanzare infliggono una o più punture nelle zone di pelle scoperta del nostro corpo. La saliva di questi insetti provoca una lieve reazione del sistema immunitario che si manifesta con prurito, arrossamento e formazione di un pomfo in corrispondenza della puntura. In generale la lesione guarisce spontaneamente e non necessita di particolari cure, ma un sintomo fastidioso come il prurito può persistere per alcune ore. Nel caso dei bambini il rischio è che possano grattarsi fino a produrre un’escoriazione della pelle: una porta di accesso per eventuali infezioni batteriche. 

Il primo rimedio contro le punture di zanzara è l’utilizzo di creme o spray repellenti. È bene controllare che i presidi medico chirurgici o i rimedi naturali contro le zanzare siano adatti ai bambini. Nella maggior parte dei casi sulla confezione è indicato se il prodotto può essere utilizzato anche sui bambini o è soltanto un prodotto per adulti. Qualora ci fossero dei dubbi, consigliamo di chiedere aiuto al farmacista per scegliere il prodotto più adatto per la prevenzione delle punture d’insetto

Contro il prurito, invece, se non sono sufficienti impacchi di acqua fredda o di ghiaccio (consigliamo di avvolgere sempre il ghiaccio in un panno e di non applicarlo come tale direttamente sulla pelle), si può ricorrere a una pomata antistaminica o a un rimedio naturale.

 

Cosa fare per prevenire le punture d’insetto nei bambini

Per proteggere la propria casa dagli insetti possono essere efficaci gli spray per gli ambienti, gli zampironi, le zanzariere e le piastrine. Tuttavia, quando in famiglia vi sono bambini e neonati, è bene scegliere prodotti contro gli insetti quanto più possibili innocui per la salute dei più piccoli. 

Alcuni rimedi naturali, spesso a base di olio essenziale di citronella o di geranio, possono essere utili per tenere lontani gli insetti dalle stanze in cui riposano i bambini. In alternativa anche gli ultrasuoni possono essere una soluzione adatta a proteggere i bambini dalle punture e dai morsi d’insetto. Vediamo insieme alcuni prodotti:

Cuscinetti diffusori antizanzara

Cer’8 zanzare 48 cuscinetti è un antizanzare che unisce tecnologia, tradizione, scienza e natura. Il cuscinetto adesivo a base di essenze naturali può essere applicato sui vestiti o sulla testiera del letto per tenere lontane le zanzare dal bambino e dal luogo in cui riposa.

 

Braccialetto repellente per insetti

La linea Parakito mette a disposizione dei braccialetti a base di estratti naturali repellenti per gli insetti. I braccialetti Parakito non sono usa e getta: grazie alle piastrine ricaricabili, una volta acquistato il braccialetto, occorrerà soltanto sostituire le piastrine ogni 15 giorni. Parakito è disponibile nella versione Parakito Kids, per bambini e bambine, e Parakito Junior, per ragazzi e ragazze.

Jungle Formula Slap-it bambini, invece, è un braccialetto repellente per le zanzare, della durata di un mese e resistente all’acqua. 

 

Dispositivi antizanzare a ultrasuoni

Questo tipo di dispositivi sono progettati per respingere le zanzare attraverso l’emissione di ultrasuoni. Ne esistono di diversi tipi in commercio, alcuni con spinotto, da attivare collegandoli alla presa elettrica, come per esempio Chicco Antizanzare a Ultrasuoni con spina, altri portatili, alimentati a batterie e facilmente agganciabili anche a carrozzine e passeggini, come Chicco Antizanzare a Ultrasuoni portatile

 

Rimedi contro le punture di insetto adatti ai bambini

In questa sezione vedremo alcuni rimedi naturali che possono essere utili non solo per la prevenzione, ma anche per il trattamento delle punture d’insetto. Si consiglia di consultare il medico o il farmacista di fiducia per valutare il rimedio più adatto a seconda dell’età e di eventuali sensibilità ai componenti da parte del bambino.

 

Spray per bambini contro le zanzare

Tra i rimedi naturali adatti alla prevenzione e al trattamento delle punture ricordiamo il ledum palustre. Disponibile sia sotto forma di granuli omeopatici che in prodotti come lozioni e spray da applicare direttamente sulla pelle, il ledum palustre è un rimedio naturale che può essere utile per tenere lontani gli insetti molesti. Ledum Complex è una lozione spray utilizzata nella prevenzione e nella terapia locale delle punture di insetto. È un prodotto a base di apis, arnica, calendula, ledum palustre, hypericum, olio essenziale di limone, plantago, rumexa, olio essenziale di citronella, olio essenziale di basilico e olio essenziale di geranio. 

Zanzaker lozione spray può essere utilizzata a partire dai sei mesi d’età. Protegge i bambini e gli adulti dalle punture e dai morsi e idrata la pelle grazie alla presenza di oli essenziali ed essenze dalla profumazione sgradita agli insetti. 

 

Gel, lozioni, spray per bambini contro le zanzare

Jungle Formula Dopopuntura allevia il fastidio e il prurito causato dai morsi e dalle punture degli insetti. Può essere utile anche contro le irritazioni causate da ortiche e meduse. Jungle Formula Dopopuntura può essere utilizzato anche sui bambini dai 3 anni in su. 

Autan Dopo Puntura è un grande classico dei dopopuntura: si tratta di una lozione in spray utile per alleviare bruciore e prurito associati alle punture e ai morsi d’insetto. Autan Dopo Puntura contiene mentolo che garantisce una piacevole sensazione di freschezza sulla pelle.

Zanzaker roll on gel, invece, è un rimedio dopo puntura dall’azione lenitiva e rinfrescante. Contiene estratti vegetali tra cui ledum palustre, jojoba, ed echinacea. Può essere utilizzato a partire dalla nascita.  

 

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto insieme quali sono i prodotti che possono essere utili per la prevenzione o per il trattamento delle punture d’insetto. Noi di Farmacia Cairoli siamo a tua disposizione per eventuali chiarimenti o per ulteriori approfondimenti sui prodotti citati o su altri rimedi contro gli insetti. 

Altri articoli per te:

Farmacia Cairoli logo

VISITA LA NOSTRA FARMACIA - PER TE SCONTI FINO AL 70%