Minoxidil: impariamo a conoscere meglio questo rimedio per la caduta dei capelli

Se sei alla ricerca di lozioni per la caduta dei capelli ti sarà sicuramente già capitato di sentire parlare di prodotti contenenti minoxidil al 2 o al 5%. Ma che cos’è il minoxidil? Come agisce? Quali sono le sue proprietà? 

In questo articolo approfondiremo le principali caratteristiche della soluzione cutanea a base di minoxidil che può essere preparata dal laboratorio galenico della farmacia

 

Che cos’è il minoxidil?

Il minoxidil è un farmaco vasodilatatore che è stato approvato dalla FDA (Food and Drug Administration, l’ente statunitense che si occupa dell’approvazione degli alimenti e dei prodotti farmaceutici) verso la fine degli anni Settanta. 

Originariamente il minoxidil era un farmaco in compresse utilizzato per il trattamento della pressione alta. Tuttavia, data la maggior efficacia di altre classi di farmaci, e dati gli effetti collaterali quali la crescita di peli nelle donne anche in zone come labbro superiore, mento, petto e cosce (irsutismo) e l’aumento della pelosità in tutto il corpo (ipertricosi), il minoxidil ha trovato sempre meno impiego nell’ambito del trattamento dell’ipertensione. 

Gli effetti collaterali del minoxidil per uso orale, però, hanno attirato l’attenzione degli studiosi che, in seguito a una sperimentazione approfondita, ne hanno individuato una interessante applicazione per contrastare l’alopecia androgenetica

Oggi il minoxidil è disponibile in preparazioni per uso topico indicate per combattere la caduta dei capelli. Si tratta principalmente di lozioni e soluzioni da applicare localmente sulle zone in cui è più evidente il diradamento dei capelli, anche se negli ultimi anni sono stati prodotti anche shampoo, schiume (foam), spray e altri rimedi per uso topico a base di minoxidil. La soluzione cutanea a base di minoxidil può essere anche preparata dal laboratorio galenico della farmacia.  

 

Richiedi maggiori informazioni sulla preparazione galenica a base di Minoxidil

 

Minoxidil e alopecia androgenetica

Come abbiamo visto in precedenza, il minoxidil è un farmaco utilizzato principalmente nell’ambito dei trattamenti per la cura dell’alopecia androgenetica

L’alopecia androgenetica, comunemente conosciuta come calvizie, è una tipologia di perdita dei capelli caratterizzata da una maggiore tendenza del follicolo pilifero alla miniaturizzazione. L’alopecia androgenetica, come si può dedurre anche dal nome, è determinata da cause genetiche. 

L’alopecia androgenetica interessa circa il 50% degli uomini e il 20% delle donne. Nell’uomo il diradamento dei capelli può cominciare dalla fase appena successiva all’adolescenza e interessa principalmente le tempie il vertice del capo (che pertanto è talvolta detto calvaria). Con il tempo, e la progressione della calvizie, si può verificare la totale perdita di capelli sulla sommità del capo, mentre viene mantenuta una striscia di capelli ai lati e nella parte posteriore del cranio. Nelle donne, invece, il diradamento tende a essere diffuso soprattutto nella sommitale della testa, ma si ha raramente la perdita completa dei capelli. 

La calvizie è determinata sia da fattori genetici che ambientali, anche se il quadro generale delle cause è ancora in fase di studio. È ormai chiaro, tuttavia, che l’alopecia androgenetica è legata in particolare all’attività della 5α-reduttasi di tipo II, enzima che trasforma il testosterone in diidrotestosterone. L’accumulo di diidrotestosterone a livello del bulbo pilifero conduce alla miniaturizzazione e alla morte del bulbo stesso, con conseguente perdita irreversibile del capello. Gli individui in cui la 5α-reduttasi è particolarmente attiva tendono quindi a essere maggiormente soggetti alla calvizie.

La calvizie può essere causata anche da patologie o condizioni ambientali che alterano la normale funzionalità della 5α-reduttasi favorendo  la trasformazione del testosterone in diidrotestosterone (DHT) quali, per esempio, eventuali carenze dell’ormone della crescita (GH), menopausa, sindrome dell’ovaio policistico, ipotiroidismo e terapie con androgeni (soprattutto a base di androstenedione e diidrotestosterone). 

Il minoxidil favorisce la vasodilatazione dei vasi capillari a livello del bulbo pilifero. In questo modo agevola l’afflusso di sostanze che aiutano a nutrire il capello e a rafforzarlo, contrastando la tendenza alla miniaturizzazione determinata dall’accumulo di diidrotestosterone (DHT). 

 

Come agisce il minoxidil?

A livello del bulbo pilifero, il minoxidil stimola l’apertura dei canali del potassio favorendo la distensione della muscolatura liscia e quindi la dilatazione dei vasi arteriosi periferici (capillari che portano ossigeno e sostanze nutrienti al capello). 

Secondo alcuni studi più recenti, però, come quello pubblicato sul Journal of Dermatological Science nel mese di giugno 2011, il minoxidil agisce anche sulla regolazione del ciclo vitale del capello, favorendo in particolare la fase anagen (prima fase della crescita del capello). Questa evidenza spiegherebbe anche perché altri vasodilatatori non hanno lo stesso effetto stimolante del minoxidil sulla crescita del capello.

 

Come si applica il minoxidil?

Il minoxidil, nell’ambito dei trattamenti contro la caduta dei capelli, va sempre applicato per via topica. La soluzione cutanea di minoxidil va applicata nelle aree che si desidera trattare e poi va estesa al resto del cuoio capelluto con un leggero massaggio da eseguire con la punta delle dita.  

La lozione a base di minoxidil va applicata sul cuoio capelluto asciutto e su pelle integra. Si consiglia di evitare di applicare la soluzione in presenza di ferite. Se si sta eseguendo un trattamento con minoxidil per rafforzare i peli della barba si consiglia di fare particolare attenzione alle zone sensibili quali occhi, naso e bocca ed evitare che vengano in contatto con la soluzione, che può avere effetti irritanti e provocare quindi bruciore e rossore. 

L’applicazione della lozione a base di minoxidil richiede un paio di minuti e in genere il prodotto viene assorbito dalla cute in 10-15 minuti. Se si utilizza il minoxidil in schiuma si consiglia una noce di prodotto da applicare 2 o 3 volte al giorno con un leggero massaggio, mentre se si utilizza il minoxidil in lozione è opportuno gocciolare a più riprese sulla parte interessata e quindi massaggiare delicatamente la cute per favorire l’assorbimento del prodotto. 

Al termine dell’operazione si consiglia di lavarsi a fondo le mani per eliminare i residui del prodotto dalle dita e per evitare quindi che il minoxidil possa accidentalmente venire a contatto con gli occhi e la bocca.

Sconsigliamo, inoltre, di asciugare i capelli con aria calda subito dopo aver eseguito il trattamento con minoxidil. Il calore potrebbe alterare i componenti della lozione sfavorendo il normale assorbimento cutaneo del minoxidil. Qualora si ritenesse indispensabile asciugare i capelli subito dopo il trattamento, si consiglia di farlo con un getto di aria fredda.

 

Quante volte al giorno va applicato il minoxidil sul cuoio capelluto?

Sebbene siano presenti sul mercato diverse lozioni e prodotti per capelli a base di minoxidil al 2 o al 5% acquistabili senza ricetta, si consiglia sempre di consultare un medico o un dermatologo per stabilire la migliore terapia da seguire. Nella maggior parte dei casi, va applicato sul cuoio capelluto 1 ml di lozione a base di minoxidil 1 o 2 volte al giorno. Nel caso il prodotto venisse utilizzato 2 volte al giorno, si raccomanda di aspettare almeno 8 ore prima della seconda applicazione. 

 

Per quanto tempo bisogna usare il minoxidil?

Occorre applicare la soluzione a base di minoxidil per un periodo di almeno 4 o 5 mesi prima di notare i primi risultati. Dopo circa quattro mesi si comincia a vedere come la perdita dei capelli si sia rallentata e come alcuni follicoli piliferi abbiano aumentato le loro dimensioni, diventando più forti. Proseguendo con il trattamento si continuerà a rinforzare i capelli e se ne rallenterà in maniera sensibile la caduta. 

All’inizio della terapia potrebbe verificarsi un aumento della caduta dei capelli. Tale effetto è definito anche caduta indotta da minoxidil e ha il suo picco all’incirca dopo un mese di applicazione continuativa del prodotto sul cuoio capelluto. I capelli che cadono sono quelli nelle fasi catagen e telogen, che saranno poi rimpiazzati da nuovi capelli in fase anagen (ricordiamo che il minoxidil agisce su questa fase del ciclo vitale del capello, prolungandola).

Va detto, infine, che il minoxidil non garantisce la completa e definitiva risoluzione del problema dell’alopecia androgenetica. Una volta interrotto il trattamento con il minoxidil, infatti, il problema della caduta dei capelli si ripresenterà. 

 

Il minoxidil funziona davvero?

Il minoxidil è un farmaco approvato dalla FDA per la cura della calvizie da più di trent’anni. È stato utilizzato da milioni di persone in tutto il mondo e ha dimostrato largamente la sua efficacia nel trattamento dell’alopecia androgenetica. 

Quando è stato utilizzato nel modo corretto, con costanza e per un tempo prolungato, il minoxidil per uso cutaneo ha determinato un significativo miglioramento nell’arresto della caduta e nel rafforzamento dei follicoli piliferi danneggiati. Va precisato che il minoxidil funziona solo a livello dei follicoli piliferi vitali, quindi non può apportare una ricrescita dei capelli in zone in cui non vi sono più bulbi piliferi attivi o su tessuto cicatriziale. 

 

Richiedi maggiori informazioni sulla preparazione galenica a base di minoxidil

 

Minoxidil: avvertenze, controindicazioni ed effetti collaterali

Le avvertenze e le controindicazioni nell’utilizzo del minoxidil sono legate principalmente alle proprietà ipotensive del farmaco. Vediamo insieme le principali:

  1. Il minoxidil può provocare l’abbassamento della pressione sanguigna, pertanto l’utilizzo da parte di persone soggette a cardiopatie, aritmie o che sono in cura con farmaci anti ipertensione deve essere valutato da un medico. 
  2. Si sconsiglia l’utilizzo del minoxidil in gravidanza o durante il periodo dell’allattamento.
  3. Si sconsiglia l’utilizzo da parte di soggetti sensibili a uno o più componenti dei prodotti a base di minoxidil. Se la reazione di ipersensibilità è data da alcuni veicolanti, come il glicole propilenico, le preparazioni galeniche a base di minoxidil possono essere formulate con veicolanti sostitutivi.

 

Minoxidil: effetti collaterali

L’utilizzo in forma topica del minoxidil al 2, al 3 o al 5% entro le dosi giornaliere prescritte generalmente non provoca effetti a carico di tutto l’organismo. Possono essere più frequenti gli effetti collaterali a livello locale come arrossamento, irritazione del cuoio capelluto e dermatite. 

Altri possibili effetti collaterali sono: 

  • Ritenzione idrica e gonfiore alle mani e ai piedi;
  • Dolore al torace, battito cardiaco irregolare, stanchezza generalizzata e giramenti di testa.

Nel caso dovessero manifestarsi questi effetti collaterali si consiglia di sospendere il trattamento con il prodotto e di consultare il proprio dermatologo o il medico di fiducia.

 

Minoxidil galenico: serve la ricetta?

Negli ultimi anni la normativa riguardante la dispensazione di preparazioni galeniche a base di minoxidil ha subito numerose variazioni, pertanto è opportuno fare un po’ di chiarezza. 

I prodotti industriali a base di minoxidil al 2 o al 5% per uso cutaneo possono essere acquistati in farmacia senza ricetta. Lo stesso valeva in passato per le preparazioni galeniche con minoxidil al 2%, sempre per esclusivo uso cutaneo. Dal giugno 2018, con l’aggiornamento della Farmacopea, è possibile acquistare in farmacia senza ricetta anche preparazioni galeniche per uso cutaneo a base di minoxidil in concentrazione fino al 5%, l’importante è che le singole confezioni non superino il volume di 60 ml, pari al volume massimo dei medicinali industriali a base di minoxidil presenti in commercio. 

Un aggiornamento successivo, entrato in vigore il 28 luglio 2020, ha chiarito la possibilità di acquistare senza ricetta medica preparati officinali a base di minoxidil anche, per esempio, da 100 ml. 

Precisiamo che l’acquisto senza obbligo di prescrizione è possibile per i preparati a base di solo minoxidil. Se si desidera acquistare un prodotto a base di minoxidil insieme ad altri principi attivi utilizzati nell’ambito di trattamenti per la calvizie è necessaria la prescrizione medica.   

 

Conclusione

La Farmacia Cairoli è a tua completa disposizione per offrirti ulteriori informazioni utili sull’uso corretto e consapevole del minoxidil per il trattamento dell’alopecia androgenetica. Tuttavia ricordiamo che è sempre opportuno consultare il proprio dermatologo o il medico di fiducia prima di intraprendere un trattamento con soluzioni a base di minoxidil. Il medico, che conosce a fondo il quadro clinico del paziente, saprà indicare le terapie più opportune da seguire in caso di perdita di capelli e calvizie.

Non esitare a contattarci per richiedere maggiori informazioni anche sulle preparazioni galeniche per uso cutaneo a base di minoxidil per il trattamento della calvizie.

Richiedi maggiori informazioni sulla preparazione galenica a base di minoxidil

 

Altri articoli per te:

Farmacia Cairoli logo

VISITA LA NOSTRA FARMACIA - PER TE SCONTI FINO AL 70%