Come prolungare l’abbronzatura estiva? Scopri le creme e i prodotti da utilizzare in autunno.

Sei di ritorno dalle vacanze al mare o in montagna con un bellissimo colorito e vorresti mantenerlo anche durante la stagione autunnale?

Un tempo bisognava rassegnarsi a perdere l’abbronzatura in fretta, già con l’arrivo delle prime giornate fredde e nuvolose, ma al giorno d’oggi sono disponibili diversi accorgimenti e cosmetici che puoi utilizzare per mantenere l’abbronzatura a lungo.

Scopriamo insieme quali sono le creme e i prodotti più adatti per prolungare l’abbronzatura anche in autunno.

Che tipo di pelle hai?

Prima di scoprire i prodotti per prolungare l’abbronzatura è importante fare una breve precisazione.
Ci sono persone che hanno un tipo di pelle che si abbronza più velocemente e mantiene più facilmente il colorito ambrato, mentre ce ne sono altre che hanno un tipo di pelle che tende ad arrossarsi (ed essere più sensibile a scottature ed eritemi) e a perdere l’abbronzatura più in fretta. Quello che si definisce fototipo, quindi, gioca un ruolo fondamentale sulla permanenza dell’abbronzatura.

Ricordiamo che in entrambi i casi è sempre importante utilizzare una crema protettiva prima di esporsi al sole: in questo modo ci si mette al riparo da eventuali scottature, eritemi e altre problematiche che alla lunga possono evolvere in patologie della pelle.

Quando si sceglie la crema con il fattore protettivo più adatto rispetto al colorito della propria pelle non si ottiene soltanto un’abbronzatura perfetta, ma ci si prende anche cura della salute delle cellule, mettendole al riparo soprattutto dall’azione dei radicali liberi. Una crema solare protettiva, inoltre, aiuta a mantenere la giusta idratazione della pelle.

Da non dimenticare è anche l’utilizzo di una crema o una lozione doposole per mantenere la pelle ben idratata dopo l’esposizione al sole. Questi accorgimenti, uniti ad altri che elencheremo nel corso di questo articolo, sono i primi passi per mantenere più a lungo l’abbronzatura.

Alimentazione: quali sono i cibi più indicati per mantenere a lungo
l’abbronzatura?

Una sana e corretta alimentazione è alla base di una pelle in salute. Se in primavera e nei mesi estivi si raccomanda di assumere cibi ricchi di beta-carotene (provitamina A) e carotenoidi, vitamina C e vitamina E per fornire alle cellule dell’organismo un supporto per proteggersi dall’azione dei radicali liberi che si producono con l’esposizione ai raggi UV, in autunno è importante continuare a scegliere cibi ricchi di tali nutrienti.

Sono raccomandate quindi le carote, i peperoni, i pomodori e anche la zucca, la vera protagonista della stagione autunnale. È anche importante assumere verdura ricca di acqua, come la lattuga, la cicoria, gli spinaci. L’olio d’oliva e la frutta secca (in particolare le noci) garantiscono un ulteriore apporto della preziosa vitamina E.

Di fondamentale importanza è l’acqua:
assumerne circa 2 litri al giorno aiuta a favorire la corretta idratazione di tutto l’organismo, cellule della
pelle comprese.

Doccia con acqua calda o fredda?

Spesso, tra i rimedi naturali per prolungare l’abbronzatura, si sente dire che è meglio preferire la doccia a un lungo bagno caldo e, in generale, è preferibile una breve doccia con acqua fresca o tiepida a una doccia con acqua calda. Si tratta di consigli validi oppure sono solo leggende?

In linea generale una doccia con acqua fresca o tiepida aiuta a mantenere la pelle più elastica e tonica.
L’acqua calda, e in particolare il vapore, tendono ad ammorbidire maggiormente la pelle favorendo la desquamazione e di conseguenza una perdita più rapida e irregolare dell’abbronzatura. Quindi chi consiglia una doccia fredda o tiepida per mantenere l’abbronzatura non ha torto anche se sono altrettanto importanti altri accorgimenti. Per esempio dopo la doccia è meglio non strofinare la pelle con vigore, ma bisogna tamponarla delicatamente con l’asciugamano.

Bisogna anche precisare che non è tanto la temperatura dell’acqua a velocizzare la perdita della pigmentazione, quanto l’utilizzo di detergenti particolarmente aggressivi per la pelle. A tal proposito, per quel che riguarda i bagnoschiuma per mantenere l’abbronzatura, sono da preferire le creme lavanti e gli oli doccia rispetto ai docciaschiuma tradizionali: in questo senso la Crema Lavante Uriage e l’Olio Lavante Uriage sono ottime soluzioni per detergere la pelle in maniera delicata, senza aggredirla. L’idratazione della pelle può essere mantenuta a lungo anche con l’ausilio di spray a base di acqua termale Uriage,  oppure con l’acqua termale Avène.  Dopo la doccia consigliamo di utilizzare acque profumate ed evitare il più possibile il contatto con la pelle da parte di profumi particolarmente ricchi di alcol. L’alcol, infatti, tende a disidratare la pelle e, in alcuni casi, in seguito all’esposizione ai raggi solari, può lasciare delle macchie.  

Qual è lo scrub più adatto per mantenere l’abbronzatura?

Se vuoi mantenere la pelle abbronzata più a lungo ti consigliamo di non esagerare con gli scrub, ma preferire un gommage, soprattutto per la pelle del viso. Un gommage a settimana può essere sufficiente a pulire in profondità la pelle, senza incidere troppo sulla pigmentazione ottenuta dopo l’esposizione al sole. Ti consigliamo di utilizzare uno prodotto delicato come il gommage delicato per il corpo di Eau Thermale Avène. Meglio evitare il peeling, ovvero l’esfoliazione chimica: eliminando gli strati più superficiali delle cellule si accelera anche lo schiarimento dell’abbronzatura.

Come mantenere l’abbronzatura del viso?

Il viso è la parte del corpo più esposta all’azione dei raggi solari, quindi si tenderebbe a pensare che si tratti della parte del corpo che mantiene più a lungo l’abbronzatura. Non è così: l’azione quotidiana di detergenti, scrub e cosmetici particolarmente aggressivi può velocizzare la perdita della pigmentazione ottenuta durante l’estate. Perfino sciacquare il viso con acqua troppo calda può velocizzare la desquamazione del viso e, di conseguenza, facilitare la perdita dell’abbronzatura.

Quali detergenti usare per prolungare l’abbronzatura del viso?

Per mantenere l’abbronzatura del viso ti consigliamo di utilizzare prodotti detergenti delicati, come oli e creme lavanti. Per asciugare il viso ti ricordiamo di evitare di strofinare la pelle con vigore: è sufficiente tamponare il volto delicatamente con un asciugamano.

Per una pulizia del viso e un’idratazione che rispetta l’abbronzatura ti consigliamo di utilizzare un tonico o un’acqua micellare. L’acqua micellare struccante Caudalie è ideale: strucca, pulisce e idrata in profondità la pelle senza l’azione aggressiva di schiumogeni o tensioattivi. In alternativa puoi provare Cleneance di Avène o il detergente viso idratante Rilastil Aqua. Se hai una pelle secca puoi provare l’acqua micellare per pelle normale o secca Uriage, se invece hai una pelle grassa l’ideale è l’acqua micellare per pelli grasse Uriage. Se la tua pelle e particolarmente sensibile e si arrossa facilmente, ti consigliamo infine il Fluido Dermodetergente Roseliane: lenisce ed elimina le impurità e strucca viso e occhi, senza bisogno di risciacquare.

Mantenere l’abbronzatura con le lampade è una buona idea?

Molte persone ricorrono alle lampade per prolungare l’abbronzatura del viso e del corpo, metodo sicuramente efficace, ma che se non supportato da una corretta idratazione della pelle può rivelarsi anche controproducente. Le lampade, infatti, tendono a seccare la pelle, impoverendola di acqua e nutrienti che ne favoriscono la tonicità e l’elasticità. È quindi importante non esagerare: può essere utile al massimo una lampada a settimana, sempre seguita da un trattamento per idratare la pelle in profondità. Per un pronto intervento idratante, comodo da conservare anche in borsetta, ti consigliamo le acque termali spray di Avène e Uriage. Se invece preferisci non ricorrere alle lampade per mantenere l’abbronzatura, esistono anche cosmetici che hanno un effetto autoabbronzante; indicato per pelli scure o già abbronzate, il latte idratante autoabbronzante Avène è ideale per prolungare l’abbronzatura del viso e del corpo anche durante la stagione autunnale. 

Conclusioni

Le regole da seguire per prolungare l’abbronzatura dopo l’estate possono essere riassunte in una sola parola: idratazione. L’acqua è l’alleato numero uno dell’abbronzatura. Fin dal momento in cui ci si espone al sole è quindi importante utilizzare cosmetici e prodotti che mantengono la corretta quantità d’acqua nelle cellule della pelle. Questo accorgimento deve essere supportato da una dieta varia ed equilibrata, che fornisca la giusta quantità giornaliera di acqua e sostanze antiossidanti, come i carotenoidi, la vitamina C e la vitamina E. 

Anche la detersione della pelle deve favorire l’idratazione dell’epidermide. Per mantenere l’abbronzatura dopo il mare o dopo una vacanza in montagna è importante utilizzare prodotti delicati che puliscono la pelle in profondità senza aggredirla. In questo senso, noi di Farmacia Cairoli ti abbiamo consigliato alcuni prodotti delle linee Avène, Uriage, Rilastil e Caudalie che possono essere ideali per aiutarti a prenderti cura della tua pelle e a prolungare l’abbronzatura anche durante l’autunno. Speriamo di esserti stati utili con i nostri consigli: siamo a tua disposizione se hai bisogno di ulteriori informazioni sui prodotti per mantenere l’abbronzatura.

Altri articoli per te:

Farmacia Cairoli logo

VISITA LA NOSTRA FARMACIA - PER TE SCONTI FINO AL 70%