Bruciore alla pelle dopo l’esposizione al sole: sintomi associati e rimedi

Qualche volta può capitare di avvertire una sensazione di bruciore alla pelle. Tale sensazione può essere determinata da diversi fattori. L’eccessiva esposizione al sole senza adeguate protezioni, il contatto con agenti chimici, le dermatiti, le punture d’insetto, alcune carenze nutrizionali, le malattie infettive e alcune patologie che coinvolgono il sistema nervoso possono essere tra le cause della sensazione di bruciore a livello cutaneo. In questo approfondimento vedremo in particolare quali sono i sintomi associati e alcuni rimedi per il bruciore della pelle causato dall’eccessiva esposizione al sole senza adeguata protezione. 

 

Le cause del bruciore alla pelle

Il bruciore alla pelle, con o senza prurito e arrossamento, può essere determinato da tante diverse condizioni e patologie. In generale il bruciore alla pelle può essere correlato a: 

  • malattie della pelle;
  • patologie a carico del sistema nervoso;
  • malattie infettive (infezioni virali, batteriche o fungine);
  • patologie del sangue;
  • carenze nutrizionali (per esempio il bruciore della pelle può essere associato alla carenza di vitamina B12 e B1);
  • disturbi a livello metabolico;
  • ipertiroidismo;
  • fibromialgia;
  • allergie;
  • dermatiti;
  • stress;
  • patologie tumorali;
  • cattiva circolazione del sangue;
  • ustioni;
  • congelamento;
  • diabete;
  • punture e morsi di insetti;
  • contatto con agenti chimici; 
  • eccessiva esposizione al sole senza adeguate protezioni. 

 

Capire quale sia l’origine del bruciore alla pelle non è sempre così immediato. In tutti i casi in cui il sintomo del bruciore perdurasse nel tempo, o quando il bruciore sembra comparire all’improvviso e apparentemente senza motivo, è bene consultare il medico. Appurare le cause del bruciore alla pelle, specialmente quando non sembra essere direttamente correlato a fattori riconducibili a comportamenti scorretti (come per esempio l’esposizione al sole senza l’utilizzo di una adeguata protezione solare o l’utilizzo prolungato di detersivi senza indossare i guanti), è fondamentale per mettere in atto un trattamento terapeutico per risolvere il problema. 

Va detto, a ogni modo, che nella maggior parte dei casi, il bruciore alla pelle è correlato a comportamenti scorretti. In questo approfondimento ci concentreremo in particolare sul bruciore della pelle causato dall’eccessiva esposizione ai raggi del sole. 

 

Bruciore alla pelle dopo l’esposizione al sole

Tra quelle elencate in precedenza, l’eccessiva esposizione al sole senza adeguate protezioni è la causa più comune alla base di una sensazione di bruciore alla pelle. 

Il bruciore alla pelle causato dal sole o dall’esposizione ai raggi ultravioletti di lampade abbronzanti è spesso accompagnato da altri sintomi, tra cui arrossamento e prurito. 

Le scottature solari sono lesioni a carico dello strato più superficiale della pelle. Sono provocate dall’esposizione prolungata a una fonte di raggi ultravioletti (UV). Quando la pelle è scottata dal sole appare secca e arrossata. A seconda della gravità possono comparire anche il prurito, l’edema cutaneo, l’estrema sensibilità al tatto e il bruciore (in questi casi si parla anche di eritema solare). Quando la scottatura è più grave possono comparire anche bolle e vescicole sulla pelle. Se la scottatura interessa una parte estesa del corpo, allora si possono avere anche dei sintomi sistemici, come febbre, brividi e senso di indebolimento generale. 

Tra le zone più soggette alle scottature solari, e di conseguenza più interessate dal bruciore della pelle vi sono il viso, la schiena, il petto, il torace, l’incavo delle ginocchia e le gambe. 

Utilizzare creme con fattore protettivo adeguato al proprio fototipo individuale è il primo passo per evitare scottature ed eritemi solari. Va fatta particolare attenzione con i bambini che, a parità di fototipo con quello di una persona adulta, hanno bisogno comunque di essere protetti con creme ad alto fattore protettivo per via della loro pelle particolarmente delicata. 

 

Creme solari migliori: come sceglierle? – Leggi l’articolo

 

Come lenire il bruciore alla pelle dopo l’esposizione al sole: i rimedi

Cominciamo con alcuni semplici accorgimenti utili per dare sollievo alla pelle quando si esagera con l’esposizione al sole:

  • bere acqua per bilanciare quella persa con la sudorazione e prevenire la disidratazione;
  • applicare sulla pelle scottata impacchi di camomilla, hammamelis o aloe vera;
  • dopo la doccia si consiglia di tamponare delicatamente la pelle umida con un asciugamano, evitando di strofinare;
  • in estate si consiglia di assumere alimenti ricchi di carotenoidi (betacarotene) e vitamina E. La frutta e la verdura ricche di queste sostanze nutrienti sono le carote, le albicocche, i frutti di bosco, il melone e i pomodori. 
  • evitare di toccare o scoppiare eventuali bolle e vesciche che si sono formate sulla pelle: la rottura potrebbe esporre la pelle al rischio di infezioni;
  • evitare una ulteriore esposizione al sole della porzione di pelle scottata;
  • idratare la pelle con creme e lozioni specifiche. Nel prossimo paragrafo vediamo in dettaglio alcune creme che si possono utilizzare in caso di scottature ed eritemi solari. 

 

Creme e lozioni adatte in caso di scottature della pelle

 

Linea Connettivina Sole

La linea Connettivina Sole si compone di dispositivi medici per uso topico a base di acido ialuronico ed estratto di avena. I prodotti della linea Connettivina Sole favoriscono il naturale ripristino della barriera cutanea esercitando un’azione lenitiva, calmante in caso di scottature, eritemi solari e arrossamenti. 

La linea Connettivina Sole si compone di:

 

Biogel Aloe Aboca

Aboca Biogel Aloe 100 ml è un gel lenitivo ed emolliente. Grazie alla presenza di aloe vera (da agricoltura biologica), Aboca Biogel Aloe svolge un’azione riparatrice sulla pelle irritata e arrossata. 

 

Dermovitamina irritazioni cutanee

Dermovitamina irritazioni cutanee è una crema a base di vitamina E, vitamina A, bisabololo, fitosteroli e un particolare derivato dell’acido β-glicirretico con proprietà lenitive. Grazie alla presenza del Dermalene, un particolare complesso di vitamine A ed E in associazione con il bisabololo, sostanza derivata dalla camomilla, Dermovitamina irritazioni cutanee è in grado di trattare in modo efficace numerose forme di irritazione e di arrossamento della pelle. 

Lenicort crema

Lenicort è una crema base con estratti di origine vegetale ad azione idratante e lenitiva. Può essere utile in caso di scottature e irritazioni della pelle. I fitoestratti presenti nella crema stimolano il rinnovamento delle cellule della cute.

Bepanthenol Sensiderm Crema

Bepanthenol sensiderm è una crema a base di lipidi lamellari, dexpantenolo, glicerina e altri componenti umettanti che idratano la pelle e ne favoriscono la rigenerazione. Bepanthenol Sensiderm Crema è un prodotto che può essere utilizzato da adulti e bambini. Non contiene cortisone, profumo, parabeni o conservanti.

 

Conclusione

Se hai bisogno di ulteriori informazioni sui rimedi da utilizzare in caso di bruciore alla pelle, scottature ed eritemi solari noi di Farmacia Cairoli siamo a tua disposizione. Ti ricordiamo che, in caso di bruciore cutaneo molto esteso o associato a sintomi quali febbre, brividi, stanchezza generalizzata, nausea e vomito è opportuno consultare il medico.

Altri articoli per te:

Farmacia Cairoli logo

VISITA LA NOSTRA FARMACIA - PER TE SCONTI FINO AL 70%