Antistaminici naturali: rimedi di origine vegetale per le allergie stagionali

antistaminici naturali per le allergie di stagione

Starnuti, tosse, occhi che lacrimano e congestione nasale: i pollini ti stanno mettendo a dura prova? In questo approfondimento scopriremo alcuni antistaminici naturali utili per alleviare i sintomi correlati alle allergie stagionali

 

Allergie stagionali e l’importanza degli antistaminici

 

Le riniti allergiche, chiamate in alcuni casi “febbre da fieno”, sono quelle forme di allergia stagionali che si ripetono annualmente, soprattutto in primavera e in autunno, e sono caratterizzate da congestione del naso e delle vie respiratorie, irritazione degli occhi e tosse. Tali reazioni allergiche sono causate da alcuni tipi di polline presenti nell’aria che, in soggetti particolarmente sensibili, possono dare il via a una risposta immunitaria più o meno intensa. 

Per moderare la risposta immunitaria causata da un’allergia al polline (o agli acari della polvere, al pelo degli animali, eccetera…), e alleviarne i sintomi, possono essere utili alcuni farmaci in grado di modulare il rilascio massivo di istamina, sostanza che interviene nel corso della reazione immunitaria. Questi farmaci sono detti antistaminici e permettono all’organismo di gestire la risposta immunitaria nei confronti dell’allergene senza che compaiano i fastidiosi sintomi elencati in precedenza. Esistono, tuttavia, anche sostanze di origine naturale capaci di modulare la risposta immunitaria del nostro organismo e di calmare così i tipici sintomi dell’allergia stagionale. 

 

Antistaminici: ecco come funzionano

Quando parliamo di allergia parliamo di una risposta immunitaria anomala nei confronti di sostanze presenti nell’ambiente o negli alimenti che tipicamente sono innocue. Queste sostanze sono chiamate allergeni e quando vengono a contatto con le mucose di una persona sensibilizzata possono scatenare il rilascio massivo dalle cellule di una sostanza chiamata istamina. L’istamina è un mediatore chimico dell’infiammazione e, una volta legatasi a degli specifici recettori, provoca vasocostrizione delle grandi arterie, vasodilatazione delle arteriole, aumento della permeabilità a livello capillare (permettendo l’afflusso dei globuli bianchi nella sede di una presunta infezione) e broncocostrizione (effetto tipico riscontrato nelle persone affette da asma allergico). Gli antistaminici sono farmaci che operano legandosi ai recettori dell’istamina e inibendone la sua attività.  

 

Antistaminici naturali per la rinite allergica

 

Poco fa abbiamo visto che cosa sono gli antistaminici. A volte questo termine si utilizza anche per definire alcuni composti di origine naturale che sono in grado di calmare i sintomi dell’allergia. Tuttavia, se una sostanza naturale agisce sui sintomi senza intervenire nei meccanismi in cui è coinvolta l’istamina allora bisognerebbe parlare di “antiallergico naturale” e non di “antistaminico naturale”.

In ogni caso, dato che spesso la dicitura “antistaminici naturali” viene ricondotta a tutte le sostanze di origine naturale capaci di interferire con le manifestazioni allergiche (a prescindere dalla capacità di interferire con l’istamina) nel corso di questo approfondimento verranno chiamati antistaminici naturali anche quei composti che lo sono nel linguaggio comune, ma non dal punto di vista strettamente scientifico.  Si tratta certamente di una semplificazione, ma a livello dell’effetto finale le due tipologie di composti hanno risultati simili, ossia aiutano l’organismo a moderare i sintomi della manifestazione allergica che, nel caso della rinite sono: naso che cola, occhi che lacrimano e tendenza a starnutire.  

Tra i più comuni antiallergici naturali troviamo:

  • Quercetina. Si tratta di un flavonoide contenuto in diverse piante e capace di inibire il rilascio di istamina e di diminuire i livelli di alcune sostanze pro-infiammatorie (i leucotrieni). Talvolta chiamata anche quercitina, è contenuta in numerosi integratori alimentari utili a supportare le normali funzioni del sistema immunitario degli adulti, come per esempio Uncadep immuno 30 capsule
  • Ribes nero (ribes nigrum). Questo estratto di origine naturale è utilizzato per la preparazione di tinture madri, di opercoli e di rimedi omeopatici. Il ribes nero non possiede un’attività antistaminica, ma sembra svolgere una azione antinfiammatoria simile a quella svolta dai cortisonici. Il ribes nero può essere utilizzato come profilassi delle riniti allergiche e va preso a partire da uno o due mesi prima dei periodi più critici per lo scatenarsi dell’allergia stagionale. 

 

Occhi che lacrimano per l’allergia? Leggi l’articolo sui colliri naturali per allergie e occhi secchi: quali sono e come usarli.

 

Conclusione

Le informazioni contenute in questo approfondimento non hanno valore diagnostico, ma solo scopo informativo. Lo staff della Farmacia Cairoli è a tua disposizione per rispondere alle tue domande sugli antistaminici e sugli antiallergici naturali che possono essere utili in caso di rinite allergica. 

È comunque importante specificare che quando si parla di antistaminici o di antiallergici naturali non stiamo parlando di farmaci che curano le reazioni o le allergie. Quindi non bisogna considerare gli antistaminici naturali come sostituti dei farmaci antistaminici e antiallergici riconosciuti e impiegati dalla medicina moderna. Se si è dei soggetti allergici ad alcuni pollini o sostanze presenti nei cibi o al pelo degli animali è necessario e indispensabile parlare con il proprio medico per valutare la corretta terapia da intraprendere per moderare i sintomi dell’allergia. Si sconsiglia l’assunzione di integratori alimentari o prodotti con antistaminici naturali in gravidanza o in fase di allattamento. 

 

Altri articoli per te:

Farmacia Cairoli logo

VISITA LA NOSTRA FARMACIA - PER TE SCONTI FINO AL 70%