Aerosol, lavaggi nasali e rinowash: impariamo a conoscerli meglio

È arrivata la stagione fredda e con lei anche i classici malanni come il raffreddore, la sinusite e altre affezioni dell’apparato respiratorio. Soprattutto quando il meteo è estremamente variabile, come nei primi mesi dell’autunno e tra febbraio e marzo, le malattie da raffreddamento sono più frequenti, soprattutto nelle fasce di popolazione più sensibili, come i bambini e gli anziani. 

In questo articolo approfondiremo gli strumenti e i rimedi più adatti per affrontare le patologie da raffreddamento. Impareremo a conoscere meglio le caratteristiche di aerosol, rinowash, spray e lavaggi nasali. Scopriremo insieme come utilizzarli in maniera appropriata in caso di affezioni respiratorie più o meno importanti.

 

Raffreddore, sinusite e riniti: conosciamo meglio i malanni della stagione fredda

Le patologie dell’apparato respiratorio possono interessare le vie aeree superiori e inferiori. Naso, gola, trachea, laringe sono parti anatomiche più esposte ai virus, ai batteri, agli allergeni, all’inquinamento e alle polveri. Bronchi e polmoni, che costituiscono le vie aeree inferiori, sono soggetti con minore frequenza alle affezioni respiratorie, ma quando vengono aggrediti da virus e batteri bisogna intervenire con prontezza per evitare che piccoli disturbi evolvano in bronchiti e polmoniti gravi. In questi ultimi casi sarà il medico a intervenire prescrivendo cure a base di antibiotici e cortisone che potranno essere assunti per via orale o per via inalatoria, ossia attraverso l’utilizzo di un aerosol. Più avanti nel corso dell’articolo approfondiremo il tema dell’aerosolterapia, ma per il momento ci soffermiamo sulle patologie più comuni che interessano principalmente il naso e le vie aeree superiori. 

I malanni più tipici della stagione invernale sono raffreddore, sinusite (a volte accompagnati da otite). Le cause di questi malanni possono essere un’infezione di origine virale o batterica, oppure possono essere correlati agli sbalzi di temperatura o a colpi di freddo, piuttosto frequenti in autunno e in inverno. Nella maggior parte dei casi raffreddore e sinusite passano in pochi giorni grazie a semplici accorgimenti. Nei casi più importanti, invece, possono evolvere in stati infiammatori che si prolungano per alcuni giorni e necessitano l’utilizzo di rimedi naturali, dispositivi medici o farmaci per giungere alla guarigione. 

 

Chi è più soggetto ai disturbi respiratori e ai malanni di stagione?

I bambini e gli anziani sono più soggetti ai disturbi respiratori e ai malanni di stagione. I primi perché hanno le difese immunitarie in via di consolidamento e non sono ancora entrati in contatto con molti virus e batteri; i secondi, invece, devono prestare particolare attenzione alle patologie a carico delle vie aeree inferiori, che possono portare complicanze, soprattutto quando subentrano in un organismo già indebolito da patologie cardiocircolatorie e diabete.

 

Cosa fare per combattere i malanni di stagione?

Per prima cosa è importante favorire il benessere del sistema immunitario. Soprattutto per quel che riguarda i bambini che sono particolarmente soggetti a frequenti raffreddori, mal di gola e riniti si consiglia di valutare insieme al pediatra se è il caso di utilizzare rimedi e integratori per sostenere le normali difese immunitarie. [link all’articolo Come aumentare le difese immunitarie nei bambini durante la stagione fredda] Anche una alimentazione corretta e bilanciata può aiutare a sostenere le difese immunitarie. In autunno e in inverno si consiglia di consumare frutta e verdura di stagione, particolarmente ricca di vitamine e sali minerali. Tra la frutta sono particolarmente raccomandati gli agrumi perché ricchi di vitamina C (acido ascorbico), nutriente essenziale per sostenere il sistema immunitario e aiutarlo a combattere le infezioni virali e batteriche.

 

Come combattere il raffreddore e la congestione nasale nei bambini?

Durante la stagione fredda non è raro che i bambini prendano il raffreddore o siano soggetti a sinusiti o altri malanni delle alte vie respiratorie. La condizione più comune, soprattutto tra i bimbi più piccoli, ancora non capaci a soffiarsi il naso correttamente, è un raffreddore caratterizzato da una forte congestione nasale. Va detto, comunque, che circa l’80% delle infezioni respiratorie nei bimbi è di origine virale e la terapia, quindi, non ha come obiettivo l’eliminazione del virus (come nel caso delle infezioni di origine batterica, che sono trattate con gli antibiotici), ma di alleviare i tipici sintomi respiratori come il naso chiuso.

Dare sollievo alle prime vie respiratorie è molto importante perché è qui che il nostro organismo mette in atto la sua strategia di difesa contro le infezioni. Le vie aeree superiori, infatti, sono caratterizzate dalla presenza di ciglia che aiutano a spostare verso l’esterno il muco normalmente prodotto dal nostro organismo. Quando c’è un raffreddore o un’infezione virale aumenta la quantità di muco prodotto e allo stesso tempo la capacità di movimento delle ciglia è ridotta. Lavaggi nasali, spray, docce nasali e instillazioni eseguite con particolari soluzioni, che possono variare a seconda dell’età del bimbo e della problematica, sono utili a ripristinare il normale equilibrio elettrolitico del muco e ad aiutare di conseguenza il lavoro delle ciglia. 

Nel corso della prima infanzia, e fino all’anno di età, sono consigliate soprattutto le instillazioni nasali, ossia dei lavaggi effettuati con una “pompetta” contenente soluzione fisiologica. Esempio di “pompetta” sono gli aspiratori nasali Isomar che sono comunemente associati alla soluzione isotonica con acqua di mare Isomar per aiutare a decongestionare il naso dei bimbi più piccoli. 

Nei bambini sopra l’anno di età, invece, si possono utilizzare spray, soluzioni ipertoniche, rinowash e aerosol. Consigliamo comunque di parlarne con il farmacista o con il pediatra per trovare il rimedio più adatto a seconda dell’età del bambino. 

Spray per liberare il naso chiuso di bambini e adulti

Tra gli spray più comuni ricordiamo quelli a base di soluzioni saline ipertoniche (con cloruro di sodio al 3%) come Isomar naso chiuso soluzione a base di acqua di mare ipertonica. La soluzione ipertonica Isomar è disponibile anche nel formato flaconcini per lavaggi nasali

Lavaggi nasali: ci sono controindicazioni?

In generale i lavaggi con soluzioni isotoniche o ipertoniche non hanno controindicazioni e possono essere utilizzati anche per lunghi periodi. L’importante, nella cura dei raffreddori e delle affezioni delle vie aeree superiori, è controllare che il muco rimanga sempre fluido e di colore chiaro. Qualora il muco dovesse apparire particolarmente denso e giallastro, potremmo essere in presenza di una infezione in corso. In questo caso si consiglia di sentire il medico per valutare la giusta terapia da seguire per evitare che il raffreddore diventi una sinusite o una affezione respiratoria più seria.

 

Quando e come usare rinowash per lavaggi nasali e aerosol

Nei casi in cui la congestione nasale è particolarmente importante e ostinata possono essere utilizzati rinowash e aerosol

La doccia nasale o rinowash è un apparecchio che permette di eseguire il lavaggio delle cavità nasali. È quindi un prezioso strumento per pulire accuratamente le cavità nasali facilitando la rimozione di muco e batteri. 

Come funziona il rinowash o doccia nasale

La doccia nasale deve essere collegata a un aerosol per produrre un getto di soluzione micronizzata. Il liquido contenuto all’interno del rinowash viene così nebulizzato in particelle di dimensioni adatte ad agire a livello del naso e delle prime vie aeree. A livello del naso, in particolare, la doccia nasale favorisce l’idratazione della mucosa e la fluidificazione del catarro e del muco, consentendone così una più rapida e facile rimozione. 

Il rinowash è uno strumento che possiede una camera interna e una camera esterna. Nella camera interna si inserisce la soluzione isotonica o una soluzione per il lavaggio nasale con l’aggiunta eventuale di medicinali utili per fluidificare il muco. La camera esterna raccoglierà il liquido condensato e le secrezioni. 

Per utilizzare il rinowash occorre collegarlo a un aerosol di tipo pneumatico per favorire la nebulizzazione del liquido contenuto nella camera interna. È fondamentale fare attenzione che il liquido nebulizzato non si disperda nell’aria, quindi si consiglia di controllare che il tubicino inalatore del rinowash sia ben inserito nelle narici. In generale un rinowash nebulizza 5 ml di soluzione in circa un minuto. Una volta concluso l’utilizzo si consiglia si sterilizzare il rinowash con un disinfettante adatto prima di riporlo nella sua custodia.

 

Quali sono le principali differenze tra rinowash e aerosol?

La principale differenza tra aerosol e rinowash risiede nella patologia da trattare. In generale l’aerosol (che può essere pneumatico o a ultrasuoni) viene utilizzato con la classica mascherina per trattare le affezioni delle basse vie respiratorie (bronchi e polmoni). Il rinowash, invece, è utilizzato per il lavaggio del naso e per il trattamento delle vie aeree superiori. Altra differenza è nella durata del trattamento: la doccia nasale di solito dura pochi minuti, mentre l’aerosol richiede qualche minuto in più perché l’apparecchio deve nebulizzare le particelle di soluzione fisiologica, di medicinali o di prodotti di origine naturale come GSE Aerobiotic Junior, in dimensioni tali da permettere il raggiungimento delle vie respiratorie più profonde (bronchi e polmoni).

 

Conclusioni

In questo articolo abbiamo approfondito le cause dei malanni stagionali caratteristici dell’inverno come il raffreddore, la sinusite e la rinite e abbiamo imparato a conoscere meglio alcuni rimedi per liberare il naso dei bambini e degli adulti quando è particolarmente congestionato. 

Noi di Farmacia Cairoli siamo a tua disposizione se hai bisogno di ulteriori informazioni sugli aerosol, sui lavaggi nasali, sugli spray isotonici e ipertonici e su tutti i rimedi utili per liberare il naso in caso di raffreddore e influenza.

Altri articoli per te:

Farmacia Cairoli logo

VISITA LA NOSTRA FARMACIA - PER TE SCONTI FINO AL 70%